Perché la filiera delle carni bovine è meno impattante di quello che si pensa

Tutta la filiera zootecnica italiana è impegnata in una valutazione oggettiva dei reali impatti ambientali, dall’allevamento all’industria, e alla distribuzione.
Uno Mattina Verde, la trasmissione quotidiana di Rai Uno dedicata al mondo dell’agroalimentare, ha realizzato una puntata dedicata alla sostenibilità delle carni.
Guarda il video

Biogas: l’impianto di Ospedaletto Lodigiano

Da sempre all’avanguardia nel settore dell’utilizzo di energie da fonti rinnovabili, Inalca Spa, società leader in Italia nella produzione di carni bovine e prodotti trasformati a base di carne, nell’autunno del 2010 ha inaugurato un nuovo impianto di Biogas destinato alla produzione di energia da fonti rinnovabili costituite principalmente da biomasse e da sottoprodotti della macellazione. La struttura è stata realizzata nel complesso industriale di Ospedaletto Lodigiano (LO), il più grande e moderno impianto europeo per la macellazione e la lavorazione delle carni bovine, con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente i progetti per la sostenibilità ambientale avviati già da diversi anni (Inalca ha ottenuto la certificazione ambientale ISO 14001 sin dal 2004.)

impianto Biogas

Per saperne di più sull’innovativo impianto industriale di Ospedaletto Lodigiano, leggi la case history o visita la nuova sezione del sito Inalca dedicata all’energia da fonti rinnovabili: www.inalca.it
Potrai avere informazioni sugli impianti già realizzati e i progetti futuri.